Versione solo testo - Asperia, 18 giugno 2019
Torna alla versione grafica - home

Valenza



Alessandria, 18 giugno 2019
ultimo aggiornamento: 20.07.2007



Territorio




VALENZA

La via dell'oro e dell'argento.


Non sono presenti novitÓ per questa pagina.


Contenuto pagina

Alessandria: a 'un'ora dal mondo.
Questo potrebbe essere lo slogan del capoluogo, visto che per la felice posizione geografica Ŕ posto esattamente
al centro di uno snodo autostradale Nord-Sud, Est-Ovest di straordinaria comoditÓ per chiunque voglia
raggiungerlo e anche per chi volesse farne la base per i suoi viaggi turistici o di affari. Basta infatti imboccare uno dei tanti caselli che le fanno da corona e in un'ora di viaggio Ŕ possibile raggiungere un aeroporto a scelta tra
quelli di Genova, di Torino, di Milano. Con un'ora di viaggio si raggiunge il Lago Maggiore oppure la Val d'Aosta,
con meno di un'ora si arriva al Mar Ligure. Ma da Alessandria si pu˛ anche partire per escursioni pi¨ brevi, negli immediati dintorni che, seppure non segnalati dalle grandi guide turistiche, sono in grado di offrire bellezze
naturali e artistiche di significativo rilievo.

Per non parlare della vicinissima Valenza, capitale indiscussa della lavorazione dell'oro e del gioiello, con le sue migliaia di abilissimi artigiani che sanno conferire al prezioso metallo e alle preziosissime gemme tutto il valore aggiunto della loro straordinaria maestria.

Alessandria Ŕ poi cittÓ che non ama mettersi in mostra, ma che pu˛ riservare sorprese per chi voglia indagare le non poche tracce del suo passato, per esempio quella Cittadella che non ha uguali in tutta Europa per vastitÓ di impianto e stato di conservazione, tanto da venire comunemente considerata come un capolavoro dell'architettura militare. Allo stesso modo anche la tradizione gastronomica alessandrina non Ŕ ancora stata valorizzata
come merita. Una tradizione che affonda le sue radici sia nel mondo contadino della pianura sia nella pi¨
raffinata cucina borghese, fondendo insieme influenze liguri, piacentine e lombarde che le vengono da un
passato di terra di confini e di transiti.






Non Ŕ presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]