Versione solo testo - Asperia, 21 marzo 2019
Torna alla versione grafica - home

Enologia



Alessandria, 21 marzo 2019
ultimo aggiornamento: 28.08.2007



Enologia



Non sono presenti novitÓ per questa pagina.


Contenuto pagina

La provincia di Alessandria, all'inizio del secolo scorso , quando "inglobava" ancora la provincia di Asti (creata a metÓ degli anni Trenta), era ufficialmente dichiarata la provincia pi¨ vinicola del Regno d'Italia. Oggi , nella graduatoria nelle province vinicole italiane si colloca al ventiduesimo posto. 

Ma alla forte flessione in termini quantitativi del nostro vigneto, si Ŕ contrapposta una crescita qualitativa senza precedenti, proprio per seguire il trend generale dei consumi, secondo il quale si beve molto meno vino di un tempo, ma si beve certamente meglio, non solo la genuinitÓ , ma anche l'eccellenza dei vini. 

Geograficamente il vigneto della provincia di Alessandria siarticola, ad arco, dal Monferrato Casalese all'Alto Monferrato dell'Acquese e dell' Ovadese, con una prosecuzione verso la zona che fa capo a Gavi e poi al Tortonese

Per i vini DOC/DOCG abbiamo nettamente in testa il vitigno Barbera (la Barbera Ŕ oggi il vino bandiera della nostra provincia e la Barbera Ŕ il vino pi¨ richiesto dal mercato, specie quello estero), seguito dal Cortese, dal Dolcetto, dal Moscato, dal Brachetto, dal Grignolino, dallo Chardonnay e dal Freisa...





Non Ŕ presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]